La nascita della Sezione

Fino al 1980 la Provincia di Vicenza era rappresentata dalle sezioni arbitrali di Vicenza e Bassano del Grappa.
In realtà, già dal lontano 1933 operavano, per la Sezione “Nereo Bertoli” di Vicenza, alcuni arbitri di Schio e dintorni e il loro numero continuò ad aumentare nel corso degli anni successivi tanto che, agli inizi degli anni ’80, su iniziativa del Presidente Regionale Danilo Bigi e del Presidente della Sezione di Vicenza Ferdinando Callegaro, un gruppo di circa 40 associati residenti nelle Valli dell’Agno, del Leogra e dell’Astico (per i comprensori di Schio, Thiene e Valdagno) ebbe l’esigenza di separarsi dalla Sezione del capoluogo per dare vita ad un nuova Sezione arbitrale, sia per motivi logistici che per una migliore organizzazione dell’attività provinciale.
Un comitato ristretto di associati composto da Francesco Enea, Enrico Pavanati, Vasco Peruzzo, Achille Santacaterina, Luciano Sbarra, Antonio Spillare e Natalino Tagliapietra (successivamente ribattezzati “i sette padri fondatori”) decisero di chiedere ufficialmente al Settore Arbitrale, era il 1° dicembre 1980, la costituzione della nuova Sezione Arbitri di Schio.
In qualità di Commissario Straordinario fu indicato il nome dell’Arbitro Fuori Quadro Antonio Spillare.

Sette mesi dopo, il 1° luglio 1981, arrivò la conferma ufficiale a seguito della pubblicazione del comunicato ufficiale dell’AIA che recitava: “Vista la proposta formulata dal Comitato Regionale per il Veneto, il Consiglio ha deliberato, ai sensi dell’art. 9 comma d) del vigente Regolamento di Settore, la istituzione – a decorrere dal 1° luglio 1981 – della Sezione A.I.A. S.A. di Schio (VI), fissandone la relativa zona di giurisdizione”.
Il 27 agosto 1981 lo stesso Antonio Spillare fu nominato primo Presidente della Sezione.
La neonata Sezione, con competenza territoriale su 35 Comuni dell’Alto Vicentino, fu intitolata ad Aldo Frezza, giovane arbitro prematuramente scomparso all’età di 29 anni.
La prima sede associativa trovò spazio nel quartiere di Magrè, presso i locali della scuola elementare di via Collareo messi a disposizione dall’amministrazione comunale scledense guidata dal Sindaco Eugenio Rossetto.
L’inaugurazione ufficiale della sede avvenne il 22 maggio 1982 alla presenza di tutti gli associati.
Vi parteciparono anche numerosi dirigenti nazionali e regionali tra cui Michele Buso, Ercole Checchin e Danilo Bigi nonché illustri ospiti come l’ex allenatore dell’Inter Helenio Herrera, l’ex centravanti del Lanerossi Sergio Campana e l’arbitro internazionale Luigi Agnolin.

Questo slideshow richiede JavaScript.