Ultime stagioni (2020 – 2022)

Il 2020: Daniele Orsato scrive la storia

ll 23 aprile 2020 Daniele Orsato fu nominato rappresentante di tutti gli arbitri italiani in attività; un ruolo prestigioso e di grande responsabilità. L’unico rappresentante veneto prima di lui fu Luigi Agnolin di Bassano del Grappa, uno dei migliori fischietti al mondo.
Il 24 giugno in occasione di Atalanta-Lazio, Daniele Orsato diresse la sua 226ª gara in Serie A, agganciando proprio Agnolin al 1° posto nella classifica delle gare dirette in A da un arbitro veneto.
In un crescendo di emozioni indimenticabili, quel finale di stagione fu per Daniele l’autentica consacrazione. Il 23 agosto 2020 diresse a Lisbona la finalissima di Champions League tra Paris Saint-Germain e Bayern Monaco. Daniele fu l’ottavo italiano chiamato a dirigere la finale della massima competizione continentale e questa rimane ancora oggi la più grande soddisfazione per la Sezione di Schio e per tutti coloro che lo hanno visto crescere e affermarsi.
Il 1° settembre 2020 venne confermato nell’organico della nuova CAN A-B (nata dall’accorpamento della CAN A e della CAN B potendo così dirigere oltreché in A anche in cadetteria). Il 25 settembre fu infatti l’occasione per accompagnare Davide Moro al suo esordio in Serie B come assistente per la partita Monza – Spal. Daniele arbitrò con al fianco il collega di Sezione: un altro primato per Schio.
Il 4 dicembre Orsato venne scelto dall’IFFHS, l’organismo per statistiche e record sul calcio con giurisdizione mondiale più importante dopo la FIFA, quale miglior arbitro al mondo per l’anno 2020. L’impegno, la dedizione e il sacrificio lo avevano portato tra i più grandi della storia dell’arbitraggio.
Il 21 aprile 2021 venne selezionato ufficialmente come arbitro effettivo per i Campionati Europei “Euro 2020” originariamente previsti nell’estate dell’anno prima e posticipati a causa della pandemia.
Ad “Euro 2020” diresse due gare della fase a gironi (Inghilterra-Croazia e Spagna-Polonia) e l’ottavo di finale Svezia-Ucraina del 29 giugno. Non potè proseguire l’Europeo visto il crescendo di risultati della nazionale italiana che vinse il torneo.
Nel 2019 e nel 2021 Daniele Orsato fu insignito dall’AIA del premio Stefano Farina, quale arbitro della CAN A-B meglio classificato in graduatoria.
I numeri di Daniele Orsato in ambito nazionale e internazionale vengono costantemente aggiornati sulla pagina di questo sito a lui dedicata.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Nella stagione sportiva 2020/2021, la seconda dall’inizio dell’emergenza “Covid”, il Presidente Michele Dalla Vecchia confermò praticamente in toto i propri collaboratori.
A luglio 2020 rientrarono all’Organo Tecnico Sezionale sia l’arbitro CAN 5 Andrea Dalla Costa sia l’assistente CAN D Milos Djordjevic.
Nella prima riunione del Consiglio Direttivo della stagione furono programmate, non senza difficoltà a causa della persistenza delle limitazioni legate al Covid, tutte le iniziative, gli incontri e i raduni per assicurare lo svolgimento dell’attività tecnica e associativa.
A fine stagione il Comitato Nazionale dell’AIA, riunitosi a Roma il 1° settembre, ufficializzò la promozione di Davide Moro alla CAN A e B.
In quell’occasione furono deliberati anche i premi nazionali per la stagione 2019/2020: a Daniele Orsato, grazie ai risultati ottenuti in quella straordinaria stagione culminata con la finale di Champions League, fu conferito il premio “Presidenza dell’AIA”.
Martedì 15 dicembre 2020 si tenne l’Assemblea Sezionale Ordinaria ed Elettiva della “Aldo Frezza”. Per la prima volta nella storia dell’Associazione, data l’emergenza sanitaria ancora in corso, il tutto si svolse esclusivamente da remoto e con voto elettronico.
Nel 2020/2021 il Consiglio Direttivo Sezionale guidato dal Presidente Michele Dalla Vecchia e dai Vice Presidenti Daniele Urbani e Natalino Tagliapietra, era composto dal segretario Ares Beggiato, dai collaboratori Anna Frazza ed Enrico Rossetto (referente per l’informatica), dal cassiere Alessandro Balasso, dal responsabile delle designazioni Silvio Gaspari, dal coordinatore Flavio Santacaterina, dal responsabile del corso arbitri Massimo Corradin, dalla rappresentante presso il Giudice Sportivo Marta Manzardo, dal responsabile attività ricreativa e locali sezionali Davide Pedroni e dal responsabile del progetto “video analysis” Paolo Cacciavillan. Referenti: Andrea Maistrello per la preparazione atletica, Matteo Marzaro per il sito internet e la rivista “l’Arbitro”, Luca Tieso per il Calcio a 5. Il Comitato Regionale nominò Claudio Rossi componente del Collegio dei Revisori Sezionale.
Nel 2021, per ridurre le distanze tra il mondo arbitrale e gli appassionati di calcio l’AIA, guidata dal Presidente Alfredo Trentalange, decise di aprirsi come mai prima di allora al mondo dei mass media. Il primo arbitro in attività ad essere ospite in una trasmissione tv fu proprio Daniele Orsato collegato in diretta da Recoaro con la trasmissione sportiva “90° minuto”.
Nell’ottobre 2020 il persistere dell’emergenza sanitaria impose lo stop forzato di tutti i campionati (provinciali e regionali), fatta eccezione per l’Eccellenza.
La Sezione cercò di mantenere costantemente il contatto con i propri associati organizzando incontri da remoto ai quali parteciparono il Presidente del CRA Veneto Massimo Biasutto, l’arbitro della CAN Federico Dionisi, il Responsabile della CAI Dino Tommasi, il Componente Nazionale dell’AIA Antonio Zappi e il Componente del Settore Tecnico Arbitrale Alessandro Bianco.
Non potendosi svolgere alcuna riunione in presenza furono studiate e organizzate una serie di serate motivazionali in videoconferenza con grandi arbitri e personaggi del mondo dello sport. Gli ospiti di primissimo piano che accettarono l’invito di Schio furono gli arbitri internazionali Marco Guida e Marco Di Bello, l’allenatore del Lanerossi Vicenza Domenico Di Carlo, il pugile vicentino campione europeo dei pesi “Supergallo” Luca Rigoldi e l’atleta paralimpico di handbke Federico Rossi.
Per concludere la stagione 2020/2021 fu organizzata una serata in videoconferenza con i colleghi della Sezione di Tivoli dando vita ad un meeting online che vide collegati oltre 150 associati.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Stagione in corso (2021/2022)

L’11 luglio 2021 il Presidente Michele Dalla Vecchia ha dato inizio alla stagione 2021/2022 riunendo tutti i suoi collaboratori per gettare le basi programmatiche dell’annata sportiva.
A luglio, attraverso le nomine dell’AIA, si sono registrate le conferme alla CAN per l’internazionale Daniele Orsato e l’assistente Davide Moro. L’Osservatore Massimo Corradin è stato inserito nella nuova CON Professionisti (Commissione Osservatori Nazionale Professionisti).
L’assistente Paolo Tomasi è stato promosso, con grande soddisfazione, dalla CAN D alla CAN C.
Gli arbitri Anna Frazza, Nabil Ghazy e Maicol Guiotto e l’Osservatore Roberto Pellizzari sono stati inquadrati nella nuova Commissione CAN D, essendo la CAI incorporata nella Commissione Arbitri Nazionale Dilettanti.
Confermati alla CAN D l’assistente Ares Beggiato, gli Osservatori Michele Dalla Vecchia e Giampietro Maino.
Conferma alla CAN 5 per Ferdinando Longobardi. Daniel Borgo, primo arbitro della Sezione, promosso alla nuova “CAN 5 Élite”.
Dopo alcuni anni di permanenza nel ruolo è terminata l’avventura dell’Osservatore Arbitrale femminile UEFA Anna De Toni.
Sono stati avvicendati dal Settore Tecnico dell’AIA gli associati Claudio Rossi e Francesca Crispo (quest’ultima nominata Componente per il CRA Veneto), mentre Luca Segna è stato confermato nel modulo Perfezionamento Tecnico.
A Flavio Santacaterina è stato assegnato il ruolo di “Mentor” per il Calcio a 5.
In occasione delle celebrazioni per i 110 anni l’AIA ha voluto ricordare l’ex Vicepresidente della Sezione di Schio Giacomo Borgo (1968-2003). Un breve ricordo di lui trovò spazio sulle pagine della rivista “L’Arbitro”, sul sito nazionale e sui canali social dell’Associazione.
Il 18 dicembre 2021, dopo un lungo stop imposto agli eventi collettivi imposto dalla pandemia, la Sezione si a Fara Vicentino presso il ristorante da “Piero e Marisa” per la consegna dei premi e riconoscimenti sezionali non assegnati nelle ultime due stagioni sportive a causa delle restrizioni per il Coronavirus. Alla festa hanno presenziato tra gli altri anche il Componente Nazionale dell’AIA Antonio Zappi, il Presidente del CRA Veneto Giovanni Stevanato, il Componente della CAN D Dino Tommasi, il Vice Presidente Vicario della FIGC-LND del Veneto Patrick Pitton. Anche se assente alla serata perché impegnato in Bologna-Juventus, Daniele Orsato ha fatto sentire la sua presenza omaggiando la Sezione con maglia indossata durante la finale di Champions League dell’agosto 2020 a Lisbona.
Il 31 marzo 2022 il Vicepresidente Daniele Urbani è stato nominato dall’AIA Arbitro Benemerito.
Nelle ultime tre stagioni fortemente condizionate dalla pandemia, nonostante le numerose riunioni e gli incontri motivazionali tenutisi spesso purtroppo da remoto, diversi associati hanno scelto di non continuare l’esperienza arbitrale scegliendo di presentare le dimissioni dall’AIA. Per questo, nell’ottica di garantire il ricambio dell’organico sezionale, la “Aldo Frezza” ha organizzato all’interno delle scuole superiori di Schio e Thiene specifici corsi per formare nuovi arbitri. Le lezioni, tenute da Natalino Tagliapietra e Oreste Graziani, si sono concluse con gli esami finali di maggio abilitando 10 nuovi arbitri.
La Sezione continua così a crescere: 145 associati, divenuti poi 146 con il trasferimento di Oleksandr Kholodylo dalla Federazione Arbitrale Ucraina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E LA STORIA CONTINUA …

“Gli uomini passano ma la Sezione resta”


Il gruppo di lavoro che ha raccolto le informazioni e la documentazione si scusa per eventuali e involontari errori e/o omissioni.